Come riciclare le carte di credito

[di Luisa De Amicis]

Per tutti noi che ci dilettiamo a fare shopping non sarà una sorpresa ritrovarsi una cinquantina di carte di credito e carte di centri commerciali che offrono succulenti premi con programmi di fidelizzazione.

Se siete come me, purtroppo la maggior parte di queste carte acquisti rimane in borsa ad aspettare il proprio turno per venire magnificamente estratti e passati davanti al sensore della pistola per leggere codici a barre e caricare un numero di punti fedeltà, proporzionato alla spesa, sul vostro account.

Quando poi vi prende la smania di pulizia, anche le carte acquisti o le vecchie carte di credito che si nascondevano in fondo al vostro borsellino possono semplicemente finire nel pattume…oppure?

Oppure possiamo trasformarle in bellissimi oggetti per divertirci con i bambini nei pomeriggi uggiosi di un fine settimana mal programmato. E quale migliore magia del poter lavorare e ritagliare carte che fino ad allora sono rimaste off-bound per bimbi piccoli o grandicelli?

Se ne avete a sufficienza, cercate di separare le carte per colore o combinazione di colori.

Chi ha figli ancora in fase pre-gattonamento può sbizzarrirsi a creare giochini per bebè ritagliando lune e soli, stelline e cerchietti. Se il bordo rimane affilato, passatelo sul fornello acceso per qualche millisecondo e, dopo qualche istante, smussatene l’affilatura premendo sulla parte riscaldata del bordo. Per i fori potete utilizzare una perforatrice per fogli o un ferro saldatore, si comprano  a circa 10 euro in un negozio di ferramenta e sono sempre utili. Per legare le forme ad un sostegno potete usare filo da cucire (nel caso il bebè non arrivi a toccarlo) o sottili catenelle acquistabili nei negozi di bricolage.

Chi ha figli di età prescolare o di scuola elementare può dedicarsi alla rappresentazione teatrale e confezionare intramontabili corone dorate a tasselli. Ritagliate il bordo superiore e unitele con semplici graffette da ufficio o con ganci di portachiavi in disuso, oppure con fiocchi dorati – per la corona della principessa!

Anche il guerriero di turno può ottenere una luccicante armatura stile ‘300’ spartani. Qui vi consiglio di usare solo graffette da ufficio e nastri – spartani anch’essi – per unire i fianchi e le spalle, ricordandosi di posizionare le carte d’oro, tipo la Amex Gold, sui pettorali del futuro guerriero per donare lustro.

Chi ha ragazzi di età adolescenziale, quale miglior cura contro la fissazione delle marche che confezionare borse a tracolla o da sera con carte di credito scadute? L’anticonformismo è una qualità da coltivare nella giusta misura e una borsa di questo genere è non solo un pezzo unico, ma anche una scelta artistica non indifferente. Per chi preferisse utilizzare la borsa per oggetti minuti, si può sempre ricorrere alla fodera in plastica ricavata da un sacchetto della spessa stirato tra due pezzi di carta da giornale: così facendo si ottiene un materiale malleabile e resistentissimo, che può essere ritagliato e cucito a piacere.

Per coloro che si dedicano alla cancelleria particolare, con due carte acquisti è possibile confezionare piccoli libretti appunti da mettere in borsetta, o curiosi orecchini sfavillanti, o ancora cinturoni stile zingaro da portare adagiati sui fianchi.

E per coloro che hanno un figlio aspirante rocchettaro, niente di meglio delle vecchie carte di credito per confezionare dei robusti plettro. D’altra parte…suonare la tua chitarra con la tua carta di credito preferita…non ha prezzo.

Immagini da Etsy:

Su Raffaella-mamma (quasi) green

Raffaella Caso è la creatrice di BabyGreen, dove racconta il suo percorso da single ad alto impatto a mamma (quasi) green. Alla ricerca di una vita più semplice, sana e slow, vive a Milano, nonostante tutto.

Ti potrebbero interessare:

Come trasformare un vecchio mobile in una cucina per bambini
Fare il bucato: 10 consigli della nonna
5 (belle) idee per cominciare la settimana
5 app per mamme (quasi) green
5 punti chiave per una cucina più sicura
Iscriviti alla Newsletter settimanale

powered by MailChimp!
Ricevi ogni giorno i nuovi post via email
Indirizzo email


powered by FeedBurner!

Lascia il tuo commento

*