Sesta tappa: Vittoria e Anna

vittoria-anna

 

Sesta tappa del nostro “in fascia tour” che racconta come le mamme e i papà di tutta Italia vivono il loro essere genitori.

Il parto, i primi tempi, l’uso delle diverse fasce porta bebè, la conciliazione con tanti tipi di lavoro, le nuove amicizie, gli altri figli, le nonne e le tate.

La vita di tutti, nei volti di chi ha accettato di raccontare un pezzetto di sé.

Stiamo facendo questo percorso insieme alla cooperativa Focus che da anni lavora nel Nord Italia a contatto con operatori e genitori.

L’idea è nata da un tour che si è realmente svolto: le pedagogiste di Focus hanno infatti realizzato un tour in giro per l’Italia, in collaborazione con le associazioni del territorio, con l’obiettivo di diffondere il “portare in fascia”. 

Hanno  incontrato genitori e bambini, hanno raccolto le esperienze e le fatiche di chi quotidianamente lavora a contatto con le famiglie. Come spesso succede quando si parla di bambini e famiglia, hanno raccolto molto di più. 

Ne è uscito un bellissimo  “racconto fotografico” che Focus ha scelto di pubblicare su BabyGreen. 

Sesta tappa: Vittoria e Anna

Oggi è il turno di Vittoria e Anna.

Vittoria, oltre a fare l’ostetrica, ha aperto con l’amica Anna un bellissimo negozio di prodotti intelligenti ed ecologici per mamme e bambini. Ama il portare anche se non l’ha ancora sperimentato su di sé. Del suo racconto questo il passaggio più significativo:

Quando vedi una mamma con il suo bambino in fascia li vedi “ad occhio” che stanno bene entrambi e che sono “al loro posto, proprio lì dove vorrebbero stare”.

Spesso le mamme sono così entusiaste che sono loro stesse che ti danno la spinta per andare avanti, per continuare ad organizzare incontri per insegnare ad altre mamme “la magia della fascia”.

Il commento delle pedagogiste di Focus

  • Scegliere un buon supporto per portare non è facile. Affidatevi a pareri di esperti e a rivenditori con prodotti di alta qualità. Una buona fascia è “ecologica” perché è in materiale totalmente reciclabile, ed “economica”. Ciò non vuol dire che costi poco, anzi. Comprate solo una fascia, di alta qualità, di una lunghezza non inferiore ai 4.60mt, in cotone biologico, tessuto in  trama diagonale, con certificazioni sui coloranti usati. Avrete uno strumento che durerà per tutti i figli che avrete, per i figli delle amiche e, chissà, anche per i nipoti!

Alla prossima tappa!

Circa Raffaella-mamma (quasi) green

Raffaella Caso è la creatrice di BabyGreen, dove racconta il suo percorso da single ad alto impatto a mamma (quasi) green. Alla ricerca di una vita più semplice, sana e slow, vive a Milano, nonostante tutto.

Ti potrebbero interessare:

Green.itudini: intervista a Extramamma
Scrub fai da te
Sara: mamma green della settimana
Alessia: mamma green della settimana
Kit di pronto soccorso (naturale) per bambini
Iscriviti alla Newsletter settimanale

powered by MailChimp!
Ricevi ogni giorno i nuovi post via email
Indirizzo email


powered by FeedBurner!

Lascia un commento

*