10 motivi per avere sempre in casa l’olio essenziale di lavanda

Adoro la lavanda, evoca in me moltissime sensazioni positive. Ha un bellissimo colore, un buon profumo, è bellissima ma soprattutto è utilissima.

Ho molte piante di lavanda in terrazzo, ho la lavanda secca nei cassetti e ho sempre in casa un flaconcino di l’olio essenziale di lavanda. Fino ad oggi però ho sottovalutato questo olio, e l’ho usato essenzialmente nel bucato (lo metto insieme all’aceto al posto dell’ammorbidente) e in qualche altra occasione. Domenica scorsa ho avuto modo di parlare con una produttrice di olio essenziale di Lavanda di Valtellina (in occasione di Le piazze del Bio a Milano), la quale mi ha aperto un mondo spiegandomi le molteplici proprietà dell’olio essenziale di lavanda.
Anzitutto dobbiamo distinguere l’olio essenziale di lavanda “normale” da quello “per uso officinale”. Quest’ultimo (che si trova in qualsiasi erboristeria) può infatti aiutarci in moltissime occasioni. Per esempio ho scoperto che previene i pidocchi (fondamentale per i bambini che frequentano la scuola materna!). Ecco quindi i 10 motivi per avere sempre in casa l’olio essenziale di lavanda:
  • contro brufoli e acne: diluire con acqua e, con l’aiuto di un batuffolo di cotone, massaggiare il viso o la zona interessata;
  • contro il mal di testa: 2 gocce sulle tempie;
  • contro dolori mestruali diluito in crema o olio corpo sulla zona interessata;
  • igienizzante: diluito con acqua per sciacqui gengivali o intimi;
  • coadiuvante del sonno (1 gocce su federe o fazzolettino da porre sotto il cuscino);
  • per la prevenzione dei pidocchi (alcune gocce da distribuire sul cuoio capelluto o versare 3/4 gocce sul pettine e pettinare i capelli);
  • allontana gli insetti, in particolar modo zanzare e gli scorpioni;
  • allieva il prurito da punture di insetti (1 goccia sulla puntura);
  • profumazione degli abiti e antitarme: 1 goccia nell’ultimo sciacquo della lavatrice o nella caldaia del ferro da stiro o in un batuffolo di cotone da posizionare nell’ armadio;
  • profumare la casa mettendo alcune gocce nei contenitori dell’ acqua dei termosifoni o mediante brucia essenze.

Inoltre l’olio essenziale di lavanda può essere utilizzato come rilassante (ideale per bagno o per pediluvio), come rimedio alle scottature (diluito in crema) e come balsamico (fumenti usati per calmare la tosse o aprire i bronchi). Voi lo usate?

About Raffaella-mamma (quasi) green

Raffaella Caso è la creatrice di BabyGreen, dove racconta il suo percorso da single ad alto impatto a mamma (quasi) green. Alla ricerca di una vita più semplice, sana e slow, vive a Milano, nonostante tutto.

Ti potrebbero interessare:

10 idee per mantenere il bagno pulito
Come riciclare i gusci delle uova
PDF: la tabella delle macchie
25 ispirazioni d'autunno per la casa
Decluttering: 5 consigli per liberare e organizzare l'armadio
Iscriviti alla Newsletter settimanale

powered by MailChimp!
Ricevi ogni giorno i nuovi post via email
Indirizzo email


powered by FeedBurner!

Comments

  1. mammachegiochi says:

    Interessantissimo grazie!Sapevo solo che ha effeti calmanti , ma non tutti questi utilizzi!!!Bene!

  2. Anch'io lo tengo in casa insieme a quello di tea tree che ha molte proprietà anche quello, per quello di lavanda aggiungo che avevo letto che aggiunto ad olio di mandorle,serviva ad alleviare i dolori del travaglio se massaggiato sulla schiena…tentar non nuoce(io però in quei momenti me ne sono dimenticata)poi mi sembra che vada bene per il mal d'orecchi ma non sono sicura perchè per quello uso il tea tree.

  3. Raffaella - mamma (quasi) green says:

    @mammachegiochi: anche per me è stata una scoperta
    @ele: secondo me niente allevia il dolore del travaglio!!!!!!!!

  4. Daniela Little Kitchen says:

    Nella nostra scuola lo usano tutte le mamme per la prevenzione dei pidocchi. Funziona anche quando le bestioline ci sono già, per allontanarle!!

  5. Raffaella - mamma (quasi) green says:

    @Daniela: la mia bimba comincia la materna a settembre…sono già pronta con l'olio di lavanda!

  6. Anonymous says:

    Ciao!
    Io ne ho in casa 5 o 6 barattolini di diversa provenienza ed ognuno ha il suo profumo.
    Ho preparato un flaconcino di olio di mandorle e qualche goccia di OE di lavanda e lo spalmo sulla mia bimba dopo che è stata in piscina al posto della crema idratante. Lei dice che le piace moooooolto di più perchè le creme APPICICCANO.
    Poi lo metto nell'aceto come ammorbidente e nello spray factotum (1/4 di aceto 1/4 di alcool e 1/2 H20 + OE vari) per pulire tuuuuutta la casa.
    Anch'io adoro la lavanda.

    Silvia

  7. Raffaella - mamma (quasi) green says:

    @Silvia: anch'io lo uso nello spray factotum in tutta la casa…però non lo uso per pulire il piano cottura perché poi quando accendo emette odore di olio bruciato…è successo anche a te?

  8. Uso tantissimo l’olio di lavanda ma non sapevo che servisse anche per l’acne e il mal di testa

  9. Con l’olio di Lavanda io ho curato e ridotto i danni di una vera e propria ustione solare che mia figlia aveva preso un giorno che non era con me.
    Oltre a tutte le proprietà di cui si é accennato, sembra infatti essere proprio dedicata allo scopo della rigenerazione cellulare della pelle ustionata.
    Grazie comunque di averne parlato ed il sito é bellissimo!!!

  10. … io adoro la lavanda, altro suggerimento: qualche goccia di olio essenziale all’interno del cartoncino della carta igienica profuma tutto il bagno …

  11. loredana basile says:

    Scusate sapete dove li posso trovare?

  12. loredana basile says:

    Io da poco ho fatto lo sgrassatore ma nono trovol olio qualcuno sa dirmi dove si compra?

    • Raffaella-mamma (quasi) green says:

      Sicuramente in erboristeria e in alcune farmacie. Anche nei negozi ecobio e nei mercatini agricoli! ciao!

  13. Veneranda says:

    l’unico problema è che questi olii costano tanto, qualcuno mi sa dire dove comprarli a prezzi più accettabili?

    • Raffaella-mamma (quasi) green says:

      Ciao Veneranda, sì costano molto ma per fortuna durano molto tempo perché ne bastano poche gocce alla volta. Io riesco a risparmiare un po’ comprandoli online o ai mercatini. Oppure puoi provare l’autoproduzione! ciao!

Speak Your Mind

*