Oggi parliamo di pulizie & bucato.. Un’attività mal sopportata da quasi tutti, di cui però si parla sempre volentieri, perché ognuno ha un punto di vista, un approccio, una filosofia, ma soprattutto manie e trucchi!

Io fino a qualche anno fa non avevo la più pallida idea di come si pulisse una casa. Lavoravo e viaggiavo, non ero mai a casa ed ero decisamente una single ad alto impatto.

Della casa si occupava una signora per 8 ore alla settimana (almeno sulla carta). Ha lavorato con noi per alcuni anni, finché un giorno l’ho trovata nascosta in cucina a leggere Vogue e l’idillio è finito. Successivamente ho avuto altre esperienze negative di collaborazione domestica, che mi procuravano esclusivamente stress e delusione.

Finché un giorno ho detto basta:  “voglio provare a fare da sola”. Così mi sono rimboccata la maniche e ho cominciato ad occuparmi delle pulizie della casa. Nel frattempo sono diventata mamma, quindi le cose da fare si sono moltiplicate.

Il problema è che io non sono una di quelle che, se la casa è sporca o in disordine, non se ne preoccupano troppo. Io soffro proprio: detesto il disordine e mi sento a disagio nello sporco!

Ma c’è una cosa che adoro fare: inventare e applicare nuovi metodi. Così ho deciso di gestire la mia casa come se fosse un’azienda: piano di lavoro, investimenti, strategierisultati.

Ho creato un planner per le pulizie, che mi consente di organizzarmi,  ottimizzare i tempi e ricordarmi, per esempio, quando ho lavato i vetri l’ultima volta.

Ho delle strategie: non stiro (ecco qui 5 trucchi per non stirare), non indossiamo mai le scarpe in casa, ho il mio metodo per avere la cucina sempre pulita. Ho imparato a fare meno bucati e ho una tabella delle macchie.

Ho fatto degli investimenti. Il mio migliore investimento è un robot aspirapolvere che io chiamo “il mio amante”: io faccio clic e lui parte e aspira il pavimento di tutta la casa. Appena io finisco una stanza, arriva lui, poi io lavo a terra. Un notevole risparmio di tempo e fatica, che consiglio a tutti attraverso #angoliocurve, una campagna in collaborazione con LG.

Infine: i risultati. La casa è pulita e in ordine, più di quando pagavo qualcuno. Inoltre posso utilizzare prodotti autoprodotti o ecologici, che venivano snobbati quando li proponevo a chi puliva in casa. Ora sono certa di non avvelenare tutta la famiglia!

Ma non immaginatemi sempre a strofinare: nel weekend non pulisco e nella settimana mi organizzo bene. Certo, a volte salta tutto: basta uno sciopero a scuola per far slittare tutti i miei piani per il lavoro e per la casa…

Insomma, le pulizie non le delego più, anzi sì: le delego al mio amante! 

Questo post è offerto da LG Hom-bot Square
Con Hom-bot Square, LG ha creato un robot aspirapolvere su misura per la tua casa…
…perchè la pulizia non è curve, ma angoli!
Scopri tutte le storie di #angoliocurve su Blogmamma.it

 

Send this to a friend