Come ho fatto a non pensarci fino ad oggi? Quanta insalata sprecata!

Dunque, partiamo dall’inizio. Come vi ho già raccontato, ho smesso di acquistare l’insalata in busta da qualche anno. Questo significa lavare e conservare tanta insalata verde.

Noi ne mangiamo parecchia, piace molto anche a Carlotta, che la mangia volentieri in tutte le stagioni. Non ho la possibilità di comprarla fresca tutti i giorni, al massimo una volta alla settimana, raramente due.

Fino a qualche giorno fa, dopo averla acquistata, la mettevo in frigo e la tiravo fuori per lavarla e consumarla. Ne preparavo una “centrifuga” piena, per essere mangiata in 2/3 giorni. Ma troppo spesso l’insalata si anneriva…sia quella lavata e tagliata, sia quella ancora da lavare.

E poi trovavo noiosissimo usare, lavare e asciugare la centrifuga, avrei sempre voluto eliminarla dalla mia vita.

Qualche giorno fa, girovagando in Rete, ho cercato qualche soluzione alternativa. Mettendo in ordine i vari consigli che ho letto, ho felicemente trovato il mio metodo per lavare e conservare l’insalata fresca.

Una grande soddisfazione, perché mi sono tolta l’incubo della centrifuga e ho allungato la durata dell’insalata nel mio frigorifero!

Indice dell'articolo:

Insalata verde: come conservarla e gustarla al meglio

Mixare per apprezzare

Lavare subito e fare fagotto

Pronti all’uso

Voi come fate?

Happy organizing & buon appetito!

Send this to a friend