Balsamo per labbra al miele fatto in casa (in 5 minuti)

Siamo in pieno inverno e le labbra di grandi e piccini ne risentono: bisogna proteggerle per evitare screpolature e mantenerle morbidissime.

Da tempo cercavo la ricetta per fare in casa, in modo semplice e rapido, un balsamo per labbra adatto sia a me che alla bimba. Finalmente ho trovato la nostra ricetta (su questo libro) e l’ho realizzata.

Si tratta di un balsamo antisettico, idratante ed emolliente. Grazie al miele, questo balsamo è utile anche per cicatrizzare le labbra rovinate. Inoltre ha un dolce sapore di miele, adatto anche ai piccini.

Vi consiglio di farlo perché è semplicissimo, si può preparare insieme ai bambini (ma sempre lontani dalla fiamma!) e il risultato è ottimo.

Ingredienti

  • 7 cucchiaini di olio di mandorle dolci
  • 2 cucchiaini di cera d’api (si trova in farmacia, nei negozi di alimenti naturali e biologici oppure dagli apicoltori, per esempio al mercato)
  • 1 cucchiaino di miele liquido delicato

Procedimento

  • scaldare a bagnomaria, in una ciotolina, l’olio e la cera d’api, fino al completo scioglimento di quest’ultima
  • togliere dal fuoco e incorporare il miele
  • mescolare fino a che il composto non sia quasi freddo
  • versare in un vasetto di vetro

Come vedete dalla foto, appena il balsamo si è solidificato, una manina ha fatto capolino nel barattolo per ammorbidirsi!

balsamo-labbra_02

About Raffaella-mamma (quasi) green

Raffaella Caso è la creatrice di BabyGreen, dove racconta il suo percorso da single ad alto impatto a mamma (quasi) green. Alla ricerca di una vita più semplice, sana e slow, vive a Milano, nonostante tutto.

Ti potrebbero interessare:

8 bellissime idee per giocare e arredare con il gesso
Portacandela alla cannella
5 app per mamme (quasi) green
Cosa cercare nelle etichette alimentari (per non farsi prendere per il naso)
SPA in a JAR
Iscriviti alla Newsletter settimanale

powered by MailChimp!
Ricevi ogni giorno i nuovi post via email
Indirizzo email


powered by FeedBurner!

Comments

  1. Anonymous says:

    sai per caso quanto dura nel vasetto?
    Chiara

  2. Raffaella - mamma (quasi) green says:

    @chiara: non ho ancora finito il primo vasetto, ma ho valutato che essendo prodotti che non scadono nel breve la durata dovrebbe essere piuttosto lunga. la cera d'api non scade, il miele dura 2 anni, l'olio di mandorle dura molto.

  3. Anonymous says:

    Grazie.
    Chiara

  4. Ma che bella idea, proverò subito domani! 🙂

  5. mamma tuttofare says:

    complimenti bellissimo balsamo bellissima ricetta( che spero presto o tardi di provare ! ) e per tutto il post fotografico e curato !!

  6. Raffaella - mamma (quasi) green says:

    @mamma tuttofare: grazie molte, se lo fai fammi sapere come va!!

  7. Anonymous says:

    affascinata da questo post a cui sono arrivata anche tramite Claudia di La casa nella prateria, ho provato a fare anche io il balsamo per le labbra. in realtà il tutto mi si è diviso in due parti, uno più scuro (Credo sia il miele) ed uno più chiaro. non so bene come amalgamarli meglio.
    NicolettaS

  8. Raffaella - mamma (quasi) green says:

    @Nicoletta: che strano. domanda banale: li hai fatti sciogliere bene e mescolati insieme?

    • io ho avuto lo stesso problema…li ho mescolati bene insieme e tt ma qnd li ho messi nel vasetto si sono comunque separati…dove ho sbagliato?

  9. MissLelia says:

    Ciaooooo, urgentisssssimo: lo posso fare anche con l’olio d’oliva????

    • Raffaella-mamma (quasi) green says:

      L’olio di oliva al posto di quello di mandorle io non l’ho mai usato. Però anche quello di oliva è emolliente…e non ha problemi ad essere scaldato…Io ti consiglio di provare a farne UNO così, e vedere come viene fuori e come ti trovi. Poi mi fai sapere?

  10. ciao, ho pensato a questa idea per i regali di Natale per le mie amiche. mi chiedevo: le dosi di ingredienti che hai dato riempiono un vasetto più o meno di quanti ml?

  11. Raffaella io sono tanto emozionata di aver trovato il tuo blog!dicoamo che mi trovo ad essere nn proprio una mamma ma visto che mia mamma non sta più bene come prima mi trovo a dover fare cose che prima non facevo. Il problema è che io studio e sono vicina alla tesi e ho tanti altri impegni importanti che non posso lasciare…allora trovare il tuo sito con i tanti consigli per pulire per organizzarsi ecc mi è davevero utile!! Spero di diventare presto in grado di tenere casa pulita nonostante il poco tempo e di riuscire a cucinare in modo vario e senza l’ansia continua del non so che fare!comunque ho commentato qui per dirti che usando un po’ di vitamina e si può aumentare nel tempo la conservazione del balsamo! Si può usare in tutti i prodotti cosmetici perche li rende più efficaci ed è commestibile 🙂 io ho comprato in farmacia olio vea!un bacio grande e grazie per i tuoi consigli!

    • Raffaella-mamma (quasi) green says:

      Ciao Tyta, grazie per le belle parole. Immagino il peso che ti stai portando addosso, mi fa piacere sapere di esserti utile e spero di esserlo anche in futuro. Grazie anche per il consiglio sulla vitamina! a presto!

  12. Stasera lo farò anche io questo balsamo per le labbra 🙂 Oggi ero al mio solito negozio che vende prodotti cosmetici biologici e cruelty free e stavo per allungare una mano verso un burrocacao quando mi sono ricordata della tua ricetta 🙂 mi manca solo il barattolino e poi ho tutto!anche perché l’olio di mandorle lo uso già da qualche mese come struccante!dove si può risparmiare e autoprodurre è sempre meglio, ecco una cosa che ho imparato qui da te!

  13. Volevo subito farti i complimenti per il blog… utilissimo e ricco di spunti!! Ho provato a fare questo balsamo ma è venuto molto duro, non riesco proprio a spalmarlo… cos’ho sbagliato? La prossima volta con cosa devo abbondare un po’ di più?

    • Raffaella-mamma (quasi) green says:

      Ciao Barbara, grazie! Anche il mio è piuttosto compatto: passo il dito sopra e ne prelevo poco perché è molto idratante.
      La compattezza è data dalla cera d’api: quindi puoi giocare sulla proporzione rispetto agli altri ingredienti. Se davvero è molto duro, potresti provare a ridurre un pochino la cera d’api, oppure aggiungere olio di mandorle.

  14. Francesca says:

    Oggi ho provato a fare questo balsamo per labbra. E’ stato facilissimo da preparare, le proporzioni ideali . Ho messo due cucchiaini di miele. (forse con la cera d’api sono andata ad occhio, perchè quella acquistata da me è solida e, misurare due cucchiaini di prodotto è molto difficile).Ancora tiepido l’abbiamo messo sulle labbra, io e la mia bimba, e dopo un poco sentivamo i benefici effetti. Adesso sta terminando di raffreddarsi e poi lo potremo utilizzare a piacere. Non credo mi si solidificherà troppo da non poterlo stendere con le dita.
    Grazie ancora per questa bella ricettina naturale e molto facile.
    Francy.

  15. Valentina says:

    Che bello il tuo blog!!! Lo adoro specialmente i consigli green per la casa!! Ho già sostituito tutti i miei detersivi con le tue versioni…questo balsamo lo faccio anche io l’ho provato anche con l’oleito al cioccolato…buonissimoo!!

  16. Elenina says:

    Complimenti per il blog!
    E GRAZIE mille per la ricetta del balsamo labbra al miele! L’ho appena fatto, ed è eccezionale!!! sono troppo felice! ne ho fatti due: uno in un vasetto con il miele e l’altro, al posto del miele ho messo un pò di lipgloss colorato, così mi è venuto un burrocacao emoliente e leggermente colorato!
    vorrei quindi RINGRAZIARTI DI CUORE!
    posso chiederti se sai dove acquistare i vasetti piccoli, di plastica o di latta ? ne vorrei prendere un paio, ma non saprei proprio dove. Inoltre sai dove trovare il burro di cacao o il burro di karitè?
    grazie ancora,
    un abbraccio Elena

    • Raffaella-mamma (quasi) green says:

      Ciao Elenina, io uso barattoli riciclati. Ho visto dei vasetti di plastica di Ikea recentemente, ma sinceramente non ti consiglio la plastica per queste autoproduzioni. Il burro di karitè lo trovo in erboristeria. Ciao!

  17. floriana says:

    …bellissimo,questo blog….corro a prepararmi,questo balsamo anch’io,grazie!!!

  18. ciao! anche io ho provato a seguire la tua ricetta, ho mescolato all’infinito ma nonostante ciò anche il mio composto è rimasto…scomposto! l’efficacia è comunque ottimale, ma non riesco a capire se la parte più scura (rimasta sul fondo) sia dovuta dalla propoli della cera d’api (che ho acquistato in formato solido). Inizierò a regalarlo a tutti 🙂

  19. Ciao! Interessantissima questa ricetta, purtroppo vicino casa mia pare impossibile trovare la cera d’api. In ogni caso tenterò di farmela ordinare. In ogni caso in che forma si trova? In barattolo? In sfoglie? Com’è fatta? La farmacista mi ha chiesto per cosa mi serviva e sono rimasta un pochino interdetta… Ce ne saranno diverse forme o era solo curiosa? Boh!
    Ho letto che si può usare anche burro di karitè e burro di cacao, dove lo trovo il burro di cacao? Forse è più semplice! E poi il barattolino dove lo hai preso? Non mi è mai capitato di cercarne, non saprei dove guardare!

    Grazie di questa ricetta, non vedo l’ora di trovare tutti gli ingredienti!

    • Raffaella-mamma (quasi) green says:

      Ciao Linda,
      la cera d’api in effetti non si trova facilmente. Come dicevo nel post, in genere si trova in farmacia, nei negozi di alimenti naturali e biologici oppure dagli apicoltori. Io qualche giorno fa sono stata ad un mercatino e ho trovato una apicoltore che vendevo miele. Gli ho ordinato un po’ di cera, mi ha detto che me la porta la prossima volta. In passato avevo comprato delle candeline che erano 100% cera d’api e ho usato quelle. Le puoi trovare in blocchi o in scaglie. La puoi trovare anche in rete. Digita “vendita cera d’api” e troverai subito molte offerte!
      Il barattolino che ho usato è di riciclo, di vetro, da una vecchia crema.

  20. federica says:

    l’ho provato ed è davvero fantastico però io ho aggiunto un piccolo ingrediente circa 1 cucchiaino di olio essenziale di arancia dolce ed è venuto veramente fantastico.

  21. ciao Raffaella!
    io adoro questo balsamo lo faccio molto spesso ma sono quasi certa che l’olio di mandorle dolci sia termolabile perciò o bisognerebbe aggiungerlo a freddo oppure meglio optare per un olio di argan che ha più o meno la stessa densità oppure olio di jojoba aumentando secondo me leggermente le dosi dato che ha densità leggermente minore…

    che ne pensi??
    ciao!!!

    • Raffaella-mamma (quasi) green says:

      Ciao Marilena,
      io ho preso questa ricetta dal libro che ho citato sopra (nel post) e veniva indicato come ingrediente da scaldare. Ho fatto anche un controllo in Rete e mi risulta NON TERMOLABILE. In ogni caso anche l’olio di jojoba dovrebbe andare bene (anche questo non termolabile). Ciao!

  22. Ciao, complimenti per il blog!! Vorrei sapere se all’olio di mandorle posso sostituire quello di argan. Grazie 🙂

    • Raffaella-mamma (quasi) green says:

      Ciao, non ho mai provato con l’olio di argan. Però è un olio non termolabile, quindi puoi provare!

  23. Ricetta molto interessante.
    In autunno provo a farlo per la moglie e la piccola 🙂

  24. ho provato anch io a farlo e metterlo nello stick ma 2 domande: è normale si senta tanto l odore della cera d api? ed è normale sia duro rispetto a un burrocacao normale?

  25. Oggi vorrei provare a fare questo balsamo, posso usare qualsiasi olio di mandorle?Anche quello che uso per il corpo?
    Grazie.

  26. violette says:

    Ciao ho finalmente trovato i vasetti per fare il balsamo ma sono in plastica…..2 sono riuscita a riciclarli in vetro ma poi solo plastica…secondo te va bene ugualmente?

    • Raffaella-mamma (quasi) green says:

      Io in plastica non li userei, perché devi mettere il composto ancora caldo e la plastica potrebbe sciogliersi. Hai dei barattoli di vetro delle marmellate piccole? Quelli sono perfetti!

  27. violette says:

    Scarti di fogli cerei per te va bene ugualmente?Tanto li devo sciogliere

  28. violette says:

    anche cera grezza? Scusa è che vorrei farlo ma poi mi faccio prendere da mille dubbi!!!

  29. alessandra says:

    Buongiorno vorrei provare a farlo anche io solo che dove ho richiesto questa c’era d’api mi hanno detto che loro ce l’hanno a foglio e mi hanno chiesto se voglio quella grezza o raffinata.quali dovrei prendere?

    • Raffaella-mamma (quasi) green says:

      Ciao Alessandra, quella grezza potrebbe contenere residui naturali di api ecc. Quella raffinata è “filtrata” quindi ripulita e più adatta al tuo scopo. Puoi anche filtrare tu quella grezza, con un procedimento che trovi sicuramente spiegato in Rete.

  30. Ciao:) volevo chiederti con cosa posso sostituire la cera d’api, perché ho chiesto ovunque e tutti mi hanno detto che questo è stato un anno orribile per le api e che quindi non c’è la cera.. e mia mamma non mi lascia comprare la cera on-line anche perché ci metterebbe tanto ad arrivare.. io ho fatto il mio balsamo ma è venuta una mousse impossibile da applicare.. mi potreste dire qualsiasi cosa che potrebbe indurirlo? Mi dispiacerebbe un sacco non poterlo utilizzare..grazie mille! un abbraccio, maria

    • Raffaella-mamma (quasi) green says:

      Ciao Maria, i vegani usano la cera di soia. Sinceramente non la conosco, ma puoi cominciare a leggere qualche esperienza in Rete! fammi sapere se vuoi! ciao!

  31. Dove acquisti la cera d’api?una mia amica che ha lavorato in un centro di apicoltura mi ha detto che è difficilissimo trovarne una che sia priva di antibiotici pesticidi…eventualmente con cosa si può sostituiti re?

  32. Ciao!
    Ti leggo da pochissimo, ma…quante idee!
    Volevo fare questo balsamo per labbra, ma volevo chiederti: se la cera d’api l’avessi in fogli, a quanto corrispondono più o meno due cucchiaini?
    Ah un’altra cosa: queste sono le dosi per ottenere quanti ml di prodotto? Perchè io vorrei versarlo in contenitori stick da burrocacao dal momento che non amo i balsami labbra da spalmare col dito (per il semplice fatto che se ho le mani poco pulite non mi va di passarmi sulle labbra lo sporco insieme al balsamo eheh), ma quelli in genere sono da 5 ml… così capisco quanto ne ottengo e quanti ne posso riempire 😉
    Grazie mille

    Silvia

    • Raffaella-mamma (quasi) green says:

      Ciao Silvia, il vasetto che ho usato è di 50 ml. Per la quantità di cera intendo due cucchiaini da caffè colmi di cera sciolta. Non saprei darti una equivalenza in cm quadrati, andrei a occhio!

  33. Ciao complimenti per il tuo balsamo labbra..non vedo l’ora di provarlo! 🙂 Volevo sapere se lo conservi in frigo o anche fuori.. grazie!

  34. Ciao, il tuo blog è super interessante e con ricette davvero belle, complimenti!
    Ho fatto il tuo balsamo labbra per regalarlo a Natale ma ho sbagliato qualcosa. Il tutto nei vasetti è durissimo e praticamente inspalmabile, bisogna scaldarlo per poterci fare qualcosa. Leggendo tutti i vari commenti credo di aver capito. Io ho usato i 2 cucchiaini di cera d’api non ancora sciolta, quindi credo di averne messa troppa. E’ possibile recuperarla in qualche modo o devo buttare via tutto? Secondo te se dico di scaldare leggermente prima di usarlo può andare bene lo stesso o conviene che rifaccio tutto e buona?
    Grazie per l’aiuto e ancora complimenti!

    • Raffaella-mamma (quasi) green says:

      Ciao Monica, puoi provare a scaldarla e aggiungere un po’ di miele e olio di mandorle, in modo da riequilibrare le proporzioni. Fammi sapere!

      • Grazie Raffaella, siccome è tutto nei vasetti, posso tentare di scaldarlo al microonde e poi aggiungere gli ingredienti e rimescolarli dentro al vasetto?
        Grazie di cuore!

        • Raffaella-mamma (quasi) green says:

          Se i vasetti sono di vetro puoi provare. A questo punto meglio farli sciogliere bene (ed evitare grumi) per mischiare bene con un cucchiaino, visto che puoi usare una frusta.

Trackbacks

  1. […] balsamo per le labbra lenitivo e completamente […]

Speak Your Mind

*