Montessori: 20 snack (semplici) da preparare da soli

montessori-snack

Foto di Montessori Services 

Con la mia bimba ho cercato di incorporare principi Montessori in cucina sin da piccola, per consolidare abitudini sane fin dall’inizio ma anche (e soprattutto) per divertirci.

Stare insieme in cucina è una delle attività che amiamo molto: Carlotta collabora spesso alla preparazione dei pasti e della tavola (qui le tovagliette per imparare ad apparecchiare). Ma una delle cose che ama di più è potersi preparare uno snack da sola

Nelle Case dei Bambini e nelle scuole primarie Montessori è sempre disponibile un angolo dello snack, dove i bambini possono prepararsi uno spuntino. Nella scuola di mia figlia per esempio non c’è l’intervallo a metà mattina: quando finisce un lavoro può decidere di fare una pausa e prepararsi la merenda.

La vita pratica in cucina è molto importante perché:

  • aiuta a migliorare il controllo dei movimenti delle mani
  • favorisce il desiderio dei bambini di essere indipendenti e fare le cose per conto proprio
  • contribuisce a creare una profonda concentrazione
  • i bambini imparano il pensiero ordinato
  • i bambini sono incoraggiati a prendere cura di se stessi e mangiare sano
  • i bambini si divertono a preparare i propri snack e tendono ad essere meno esigenti e selettivi con il cibo

Come organizzare un angolo snack

Naturalmente un angolo snack deve essere organizzato a misura di bambino ed essere dotato degli utensili adatti alle mani dei piccoli.

  • “Mamma, ho sete”: se un bambino ha sete, può servirsi un bicchiere d’acqua da solo. Una soluzione utilizzata spesso è il dispenser di acqua.  In casa nostra la “drinking station” è organizzata con: 

montessori-acqua

Sicuramente potete trovare idee e ispirazioni dal post Food preparation area scritto da Kylie di How we Montessori (anche nella foto)

snack-montessori

Che tipo di spuntini possono preparare i bambini da soli?

Naturalmente dipende dall’età e dell’abitudine che hanno sviluppato finora al lavoro in cucina. Di seguito trovate una serie di idee principalmente tratte dalla nostra esperienza personale, raggruppate per fascia di età, ma ognuno ha abitudini e tempi diversi.

In generale il mio consiglio è di non sottovalutare quello che i bambini possono fare: con i tempi giusti, gli strumenti adatti e molto relax (soprattutto da parte nostra) possono fare grandi cose!

Da 1 a 3 anni

  • lavare fragole, pomodorini e verdure già tagliate (es. pezzetti di sedano e carote)
  • schiacciare patate bollite e tagliate a pezzi (con la forchetta o con lo schiacciapatate)
  • sbucciare le clementine
  • tagliare a fette una banana
  • mescolare pezzi di frutta per preparare una macedonia
  • mettere con un cucchiaio in una ciotola: yogurt, yogurt greco, formaggio a fiocchi

Da 3 a 5 anni

Da 5 a 8 anni

  • preparare muffin semplici
  • fare il pane
  • preparare un toast
  • fare i pancakes
  • fare uno smoothie
  • preparare un estratto di frutta e verdura
  • fare il tzatziki
  • fare l’hummus
  • tagliare mela e pera

Se vi piace l’idea dell’angolo snack, vi suggerisco anche alcuni libri adatti a sviluppare le competenze dei bambini in cucina:

Avete voglia di leggere ancora? Vi consiglio questi tre post:

Happy snacking!

Trovate moltissimi utensili su Montessori Services. I prodotti suggeriti in questo post sono da Amazon:

Riguardo a Raffaella-mamma (quasi) green

Raffaella Caso è la creatrice di BabyGreen, dove racconta il suo percorso da single ad alto impatto a mamma (quasi) green. Alla ricerca di una vita più semplice, sana e slow, vive a Milano, nonostante tutto.

Ti potrebbero interessare:

Ricetta con le “verdure nascoste”: pasta con broccolo romano
5 cose da sapere sulla mela + 1 idea merenda
Ricette: le merende di Mamma Papera
Merenda con yogurt personalizzato
Menu della settimana [#3 di ottobre 2015]
Iscriviti alla Newsletter settimanale

powered by MailChimp!
Ricevi ogni giorno i nuovi post via email
Indirizzo email


powered by FeedBurner!

Lascia un commento

*