Festa del papà: cominciamo dalle origini…

Vi siete mai chieste come e dove è nata la festa del Papà? Lo sapevate che solo in Italia e in altri 7 paesi cade il 19 marzo?
Ci spiega tutto Mery, nella rubrica mensile Giocolandia, con cui cominciamo a parlare della festa del Papà. Mery ci propone anche un lavoretto semplice e simpatico!
Buona lettura!
—-
Bentrovati con il nostro appuntamento su BabyGreen! Fra pochi giorni sarà la festa del papà e non poteva certo mancare un contributo in tal senso da parte di GioCoLanDia.
La Festa del Papà si celebra il 19 marzo, stesso giorno della Festa di San Giuseppe protettore dei poveri, degli orfani e delle ragazze nubili, protettore, visto che è anche il suo mestiere, anche dei falegnami!
Questa celebrazione nasce nei primi decenni del XX secolo per festeggiare i papà e la paternità più in generale. Sembra che l’usanza sia nata negli Stati Uniti quando per la prima volta, appunto intorno ai primi anni del 1900, una giovane donna decise di dedicare un giorno speciale al suo babbo. Ci racconta Wikipedia:
La festa del papà, come la intendiamo oggi, nasce nei primi decenni del XX secolo, complementare alla festa della mamma per festeggiare la paternità e i padri in generale. La festa è celebrata in varie date in tutto il mondo, spesso è accompagnata dalla consegna di un regalo al proprio padre.

La prima volta documentata che fu festeggiata sembra essere il 5 luglio 1908 a Fairmont in West Virginia, presso la chiesa metodista locale. Fu la signora Sonora Smart Dodd la prima persona a sollecitare l’ufficializzazione della festa; senza essere a conoscenza dei festeggiamenti di Fairmont, ispirata dal sermone ascoltato in chiesa durante la festa della mamma del 1909, ella organizzò la festa una prima volta il 19 giugno del 1910 a Spokane, Washington. La festa fu organizzata proprio nel mese di giugno perché in tale mese cadeva il compleanno del padre della signora Dodd, veterano della guerra di secessione americana.

Quando l’usanza giunse in Italia si decise che sarebbe stato più opportuno festeggiarla nel giorno di San Giuseppe (se siete curiose di sapere quando si festeggia in altri paesi qui trovate il calendario)
All’inizio nacque proprio come festa nazionale, successivamente fu abrogata ma rimane un’occasione di festa per le famiglie e per i bambini.
Da sempre anche le scuole, interessate nel creare un ponte di relazione fra casa e scuola, dedicano alcune attività a questa ricorrenza affinchè tutti i bambini preparino per i loro papà, oltre alle poesie, un lavoretto tutto dedicato a loro.
Sarebbe carino riproporre la stessa lasciando libero sfogo ai nostri bambini, in modo che il loro dono per il papà sia veramente frutto della sua personalissima fantasia!
Questo non vuol certo dire che non possiamo offrire loro uno spunto da cui partire! Da questo presupposto nasce il lavoretto che vi propongo: semplice, intuitivo e soprattutto da far fare ai bambini.
Non richiedendo chissà quali grandi tecniche o chissà quale grande manualità è a portata di tutti i bambini.
I più piccini forse non potranno occuparsi della scritta ma in questo potranno aiutarli la mamma.
Vi lascio dunque con questa semplicissima card in camicia e cravatta!
Potrete, come sempre, rendere questa attività montessoriana: preparate il banco, liberaterelo da ogni forma di distrazione lasciando solo il materiale che ci occorrerà, mostrate i vari step realizzati da voi e invitate i vostri piccoli a seguirvi.
Alla prossima!

Se ancora non conoscete Mery, pedagogista, ve la presento attraverso il suo blog GioCoLanDia dove propone laboratori e attività ludico-creative per genitori e bambini nelle diverse fasi di crescita e fornisce i suggerimenti e le attività giuste da proporre ai nostri bimbi. 
 

(maggiori informazioni sul profilo professionale di Mery si trovano su GioCoLanDia e sul sito dello Studio EmPathos)

About Raffaella-mamma (quasi) green

Raffaella Caso è la creatrice di BabyGreen, dove racconta il suo percorso da single ad alto impatto a mamma (quasi) green. Alla ricerca di una vita più semplice, sana e slow, vive a Milano, nonostante tutto.

Ti potrebbero interessare:

The shop around the corner {Green.itudine del 3 febbraio 2011}
ABC song per imparare l’alfabeto in inglese
Musica classica per bambini
Luana: mamma green della settimana
Yogurt (goloso) per bambini
Iscriviti alla Newsletter settimanale

powered by MailChimp!
Ricevi ogni giorno i nuovi post via email
Indirizzo email


powered by FeedBurner!

Comments

  1. bello, semplice e tenero ♥

Speak Your Mind

*