Mamma green della settimana: Simona

simona

Anche questa settimana un’intervista speciale a una mamma green (le altre sono tutte qui)!

Oggi conosciamo Simona del bellissimo blog Il pampano, la nostra “mamma green della settimana”: ogni settimana una mamma ci racconta le sue green.itudini, i suoi “eco-peccati” e propone una sua personale eco-dritta. Uno spazio ideale per condividere le nostre esperienze e abitudini.

Volete rilasciare anche voi un’intervista? Dai! Cliccate qui!

 

Ciao Simona, quali sono le green.itudini della tua vita quotidiana?

  • la prima cosa cerco di risparmiare sui consumi di luce e acqua 
  • compro il più possibile cibi biologici e di stagione: in parte prodotti dalla mia famiglia, una grande fortuna
  • cerco di riutilizzare gli avanzi e di produrre con l’aiuto della mia bambina biscotti, torte,marmellate e tutto quello che ci viene in mente
  • compro prodotti con poco packaging e cerco di riciclare il più possibile
  • cerchiamo anche di trasformare i pomeriggi in momenti creativi nei quali ricicliamo tanta carta e cartone o ci facciamo il didò in casa
  • beviamo acqua del rubinetto
  • usiamo moltissimi rimedi della nonna
  • ultima cosa: abbiamo quasi abolito la macchina e ci spostiamo in bici a volte anche sotto la pioggia.

Quali sono invece le green.itudini che proprio non riesci proprio a seguire (o non credi che siano utili)?

  • purtroppo lavoro spesso al pc che è acceso molte ore, evito però lo stand-by anche per gli altri oggetti tecnologici
  • l’asciugatrice d’inverno per lenzuola e asciugamani, purtroppo non ho spazio per stenderli e se piove è l’unica soluzione
  • ci piacciono molto i libri di carta.

Usi prodotti biologici (alimentari, cosmetici, detergenti casa, abbigliamento) per te e/o per il resto della famiglia?

  • Per la cosmesi rigorosamente prodotti bio non testati sugli animali e anche fatti in casa da me, tra bimba piccola e pelli intolleranti è stata una delle prime scelte green
  • i detersivi comincio a produrli in casa, quelli bio sono molto costosi e spesso non mi hanno convinta
  • per gli abiti pochissime fibre sintetiche, ricicliamo e adoro il cucito anche creativo per trasformare qualcosa che magari non mi piace più.

Puoi suggerire ai lettori di BabyGreen la tua personale eco-dritta?

  • cercare di ridurre al minimo il consumo di carne o diventare vegetariani
  • olii essenziali che possono aiutarci per il benessere e la cura della persona. Tea tree e olio di mandorle in casa nostra non mancano mai
  • fermarsi a pensare se una cosa è davvero necessaria

Circa Raffaella-mamma (quasi) green

Raffaella Caso è la creatrice di BabyGreen, dove racconta il suo percorso da single ad alto impatto a mamma (quasi) green. Alla ricerca di una vita più semplice, sana e slow, vive a Milano, nonostante tutto.

Ti potrebbero interessare:

Oggi mi sento green
Due mamme blogger e il loro progetto green…
Ilenia: mamma green della settimana
Elena: mamma green della settimana
Rafforzare le difese immunitarie dei bambini con le piante
Iscriviti alla Newsletter settimanale

powered by MailChimp!
Ricevi ogni giorno i nuovi post via email
Indirizzo email


powered by FeedBurner!

Commenti

  1. trovo sempre delle belle idee in questi post… non sono certamente green come loro, ma mi ritrovo in alcune cose. Devo dire però che non riuscirei mai a sacrificare i libri di carta! I libri sono così! Leggerli su un kindle o ipad non sarebbe mai bello come un libro vero… che sia nuovo dalla libreria con l’odore di carta nuova che quelli vecchi e pieni di polvere! 🙂

  2. @Roanna: sono d’accordo con te… i libri sono belli di carta, soprattutto quelli per bambini. Io ho deciso di fare una scelta intermedia: i libri da leggere (romanzi ecc) li compro su carta, mentre per i manuali e i ricettari mi sono convertita alla versione ebook (comoda e sempre a portata di mano!)

  3. belle queste interviste: utili, interessanti, piene di spunti (pure io, ahimè, senza libri di carta, non potrei…)

Lascia un commento

*