Come prevenire i pidocchi in modo naturale

Settembre: tempo di scuola! Il back to school segna la ripresa della routine quotidiana: sveglia da rispettare, vestiti da preparare, merende da non dimenticare e…pidocchi da prevenire!

L’anno scorso ho avuto il piacere di conoscere una produttrice di lavanda che mi ha spiegato i molteplici benefici di questa meravigliosa pianta.

In particolare mi ha suggerito di utilizzare l’olio essenziale di lavanda per prevenire i pidocchi. Ho rispettato alla lettera i suoi suggerimenti nel corso di tutto il primo anno di scuola materna e i pidocchi non si sono visti, nonostante a scuola per tutto l’anno sia rimasto affisso il simpatico avviso ai genitori: “nella scuola si sono verificati casi di pediculosi“!

Visto il successo dell’anno scorso, ieri abbiamo ripreso anche questa routine! Il trattamento di prevenzione pidocchi a base di olio essenziale di lavanda è molto semplice e può essere eseguito in diverse modalità:

  • versare 3/4 gocce di olio essenziale di lavanda sul cuoio capelluto, due volte alla settimana. Distribuire massaggiando e pettinando i capelli.
  • in alternativa: versare 3/4 gocce sul pettine e pettinare i capelli
  • in alternativa: procurarsi un barattolino spray vuoto e ben pulito, riempirlo di acqua e olio essenziale di lavanda; agitare bene e usare lo spray direttamente sui capelli, pettinando. Anche in questo caso un paio di volte la settimana.
L’olio essenziale di lavanda si trova in erboristeria, farmacia, online, nei mercatini biologici e nei negozi di prodotti naturali. In genere un flacone da 15 ml di olio puro al 100% e biologico costa 15-16 euro.
Voi cosa usate per prevenire i pidocchi?

 

Circa Raffaella-mamma (quasi) green

Raffaella Caso è la creatrice di BabyGreen, dove racconta il suo percorso da single ad alto impatto a mamma (quasi) green. Alla ricerca di una vita più semplice, sana e slow, vive a Milano, nonostante tutto.

Ti potrebbero interessare:

5 regali (davvero utili) per una neomamma
Valentina: mamma green della settimana
Lucia: mamma green della settimana
Come essere genitori migliori
Come adottare una lavanda biologica
Iscriviti alla Newsletter settimanale

powered by MailChimp!
Ricevi ogni giorno i nuovi post via email
Indirizzo email


powered by FeedBurner!

Commenti

  1. Mi sa che quest’anno provo la lavanda pure io…
    oltetutto è sicuramente meglio di quegli spray noiosissimi che puzzano pure!!!!

  2. Margherita dice:

    Interessante la lavanda!!! Comunque funzionano molto bene e sono naturali anche i prodotti a base di estratto di semi di pompelmo (GSE).

  3. Michela dice:

    Olio essenziale di lavanda da 5 anni! Mai avuti pidocchi in casa, neanche quando a scuola giravano…

  4. Sì, confermo, anche secondo me funziona. Nel pullmino della scuola materna dove andava il mio bambino ci mettevano i fiori secchi di lavanda e appena si apriva lo sportello si sentiva questo buon odore. Era proprio per prevenire i pidocchi.
    Io ho in casa l’olio essenziale di lavanda perchè è un’ottimo rimedio anche per le bruciature. E così lo uso anche per i pidocchi. Magie di lavanda!!

  5. Questa mattina mi sono recata subito in erboristeria ed ho acquistato l’olio essenziale di lavanda.
    Una domanda che può sembrare stupida: i capelli dopo l’applicazione dell’olio essenziale devono essere risciacquati? Grazie

  6. non conoscevo questo uso della lavanda! mi conferma che è una pianta meravigliosa, io l’adoro. Quest’anno mio figlio inizia la scuola primaria, penso proprio che andrà a scuola tutto profumato… 🙂

  7. Questo post cade a fagiolo :-)!
    Ho passato tutta l’estate a combattere i pidocchi che – forse – ora sono finalmente riuscita a debellare. Ho bisogno di trovare una prevenzione che funzioni e che non distrugga i capelli delle mie bambine. Vado a comprare l’olio essenziale di lavanda e parto con quello.
    Tempo fa ho sentito dire che anche il balsamo al cocco aiuta a tenerli lontani perché i pidocchi non ne amano l’odore.

    • Raffaella-mamma (quasi) green dice:

      Del balsamo al cocco non ho mai sentito nulla. Mi informerò! Ciao e grazie!

      • Raffaella dice:

        Ciao,mia figlia ha iniziato in quesi giorni l’asilo e ci sono già i pidocchi,io non amo particolarmente la lavanda ma la proverò…una domanda:l’olio essenziale puro o diluito su capelli/cuoio capelluto asciutti o bagnati subito dopo il bagnetto?tu quando lo metti:la mattina o la sera prima di andare a letto?credo che possa andare bene anche per gli adulti…a me hanno detto di mettere un cucchiaino di aceto dietro le orecchie e alla base del cranio ma non sono molto convinta.
        Grazie della tua risposta

  8. Raffaella-mamma (quasi) green dice:

    Io metto 3/4 gocce di olio essenziale di lavanda direttamente sul cuoio capelluto, due volte alla settimana. Distribuisco massaggiando e pettinando i capelli.

    Come leggi nel post:
    in alternativa: versare 3/4 gocce sul pettine e pettinare i capelli
    in alternativa: procurarsi un barattolino spray vuoto e ben pulito, riempirlo di acqua e olio essenziale di lavanda; agitare bene e usare lo spray direttamente sui capelli, pettinando. Anche in questo caso un paio di volte la settimana.

    Ciao!

  9. Margherita dice:

    Ma se metto l’olio sul pettine e pettino la mia bimba, posso farlo tutte le mattine?
    E se all’olio di lavanda ci aggiungo anche qualche goccia di olio di tea tree?
    Grazie. Ciao

    • Raffaella-mamma (quasi) green dice:

      Ciao Margherita, a mio avviso tutte le mattine potrebbe essere anche troppo, perché comunque gli oli essenziali vanno usati sempre con misura. L’olio di tea tree nei capelli io non l’ho mai messo perché non ne amo l’odore, però so che ha proprietà antiparassitarie, quindi dovrebbe andare bene! Ciao!

      • Margherita dice:

        Grazie. Per quanto riguarda invece lo spray… quanta acqua devo mettere in ml e quante gocce di olio essenziale di lavanda? Posso usarlo anche per la mia piccola di 16 mesi?
        Help me!! Ho avuto a che fare coi pidocchi proprio una settimana fa e non voglio vederli mai più.
        Grazie mille. Ciao! 🙂

        • Raffaella-mamma (quasi) green dice:

          Ciao Margherita, l’olio essenziale di lavanda è molto forte, quindi ne bastano davvero poche gocce. Io farei 4/5 gocce per 100 ml di acqua. Però vai anche ad occhio, dopo aver spruzzato vedi se si sente sui capelli oppure se ti sembra necessario aggiungere qualche goccia. Ciao!

  10. Noi siamo l’eccezione che conferma la regola.. Avevo letto questa cosa anno scorso e ho sempre usato l’olio essenziale di lavanda mettendone poche gocce tra i capelli di mia figlia.. Risultato: pidocchi tre volte nello stesso anno! E l’ultima volta li ho presi anch’io che ho i capelli quasi afro! Non aggiungo altro..

  11. Ciao…a me la farmacista ha consigliato pre-aftir alla lavanda…uno spray con un odore bellissimo…lo spruzzo sulla testa della bambina ogni mattina prima di andare a scuola…spero serva perché da loro abbiamo già il cartello affisso.. sono terrorizzata….uff speriamo bene

  12. Ciao a tutte.. anch’io avevo sentito dei “miracoli” della lavanda..solo che nell’acquisto mi sono sbagliata e ho comprato oleolito di lavanda.. che praticamente è olio con l’essenza di lavanda. Pensate che possa usarlo ugualmente? Non ne posso più dei pidocchi di mia figlia!!

Trackbacks

  1. […] Olio essenziale di lavanda Ne ha parlato Babygreen, ecco come […]

  2. […] La lavanda è una pianta dalle proprietà sorprendenti: la sua azione sedativa e ansiolitica sugli stati ansiosi di adulti e bambini e nei disturbi del sonno è nota. Il suo olio essenziale ha anche azione antisettica su scottature e ferite e aiuta a tenere lontani gli insetti. Chi ha bambini che vanno all’asilo o a scuola deve sapere che è anche un rimedio naturale contro i pidocchi. […]

Lascia un commento

*